ASSIRI - ASSIRI - Associazione Iridologica Italiana

Vai ai contenuti

Menu principale:

BREVE STORIA DELL'ASSOCIAZIONE
L' Associazione Iridologica Italiana (ASSIRI) nacque nel 1987 per volontà di Siegfried Rizzi, quasi presago del breve tempo che ancora aveva a disposizione per completare la sua operosa attività di divulgatore della materia iridologica. Infatti, dopo qualche mese,il Dr. Rizzi abbandonava questa vita terrena lasciando nei suoi allievi e nei suoi pazienti un grande vuoto ed un grande dolore.
L' Associazione diventava così l'unico legame con il Maestro, ed il suo desiderio di portare avanti il progetto di creare una grande famiglia che trovasse la sua dimora in una struttura stabile furono il carburante necessario per avviare la macchina della ripresa. Subito furono organizzati dei convegni, nelle stesse date che di solito erano scelte da Rizzi, per dare continuità agli incontri periodici che ci vedevano confluire a Laces, putroppo in numero sempre più esiguo.
Come sempre accade il periodo successivo alla scomparsa del fondatore furono un pò travagliati e ciò portò a qualche defezione eccellente. In un momento di forte crisi, eravamo nel '90, fu deciso di indire una riunione, a Peschiera, e di rifondare praticamente l'Associazione. La scelta vincente fu quella di coinvolgere un'altra leggendaria figura dell'iridologia: il Prof. Antonio Markgraf.
L'arrivo del Prof. Markgraf determinò un assestamento delle tensioni interne per quanto riguardava l'aspetto didattico scientifico. La figura carismatica e la grande capacità di mediazione traghettarono il gruppo, che si stava infoltendo, verso una situazione di equilibrio e di indipendenza culturale. Questo aspetto di indipendenza da influssi di tipo economico (industrie, commercio) è senz'altro uno degli aspetti che caratterizzano l'Associazione. Non fu certo facile da raggiungere in quanto comportava rischi di bilancio, ma alla fine si è rivelato un altro punto a favore della gestione di quel periodo. In particolare ciò ha permesso di mantenere aperto a tutti i soci volenterosi la porta della dirigenza, con conseguenti rappresentatività delle componenti mediche e naturopatiche.
Nel periodo degli anni '90 iniziava anche l'insegnamento dell'iridologia in varie città italiane. Corsi di primo livello vennero organizzati a Bologna, Napoli, Milano. La famiglia ASSIRI si ampliava sempre di più, ma sempre rimaneva dominante in essa il senso di amicizia, il piacere di stare assieme, l'amore per le conoscenza di tutti. I convegni specialistici trovarono la loro sede prima a Sirmione, poi, per favorire gli amici provenienti dalle regioni del centro-sud, la scelta ricadde su Riccione, che ancora rimane la sede degli incontri di fine primavera. Per il convegno di autunno venne invece scelta la località di Merano, che permise di ritornare a respirare l'aria dell'Alto Adige, che aveva ossigenato la mente ed i cuori dei primi allievi di Rizzi.
I convegni ormai sono diventati un momento di ritrovo, e naturalmente di studio, per un gruppo di iridologi sempre più folto, merito indiscutibile dell'alta qualità della materia proposta e dei prestigiosi insegnanti chiamati a svolgere temi sempre più di grande interesse. Fra i più conosciuti citiamo: W.Hauser, L.Berdonces, P.Fragnay, J.Karl.
Purtroppo anche i grandi lasciano agli allievi il compito di continuare un progetto che li ha visti protagonisti ed ecco che anche il Prof. Markgraf si ammala, di ritorno da un nostro convegno, e dopo un mese viene a mancare. Il dispiacere è enorme ed il vuoto sembra incolmabile. La buona sorte e l'impegno della Segreteria portano però alla presidenza dell'Associazione un'altra figura straordinaria: padre Emilio Ratti, Frate Francescano, Medico dall'illustre passato di biologo e fitoterapeuta. Il fascino e la levatura culturale di Emilio portano ulteriore prestigio e nuovi seguaci di iridologia in ambito ASSIRI, determinando ormai una posizione di primissimo piano nel mondo della Medicina Naturale della nostra Associazione. Durante la presidenza Ratti vede la luce un'altra iniziativa culturale-turistica: la settimana di studio e vacanza al castello di Coldrano. Il grande successo di tale iniziativa è da ricercare nell'amenità del luogo e nel fatto che una settimana passata assieme, condividendo i pranzi, le cene, i dopo cena, permette ai neofiti di entrare in armonia con lo spirito dell'ASSIRI: serietà ed alta qualità culturale associate a grande amicizia e apertura a tutti coloro che amano l'iridologia. Questo, oltretutto, fu lo spirito che guidò Rizzi alla realizzazione dell'associazione.
Un altro passo avanti fu compiuto dalla qualità didattica con l'introduzione, sempre per merito di Padre Ratti, di elementi di fitoterapia e di medicina naturale.  Padre Emilio è una persona straordinaria perché svolge un ruolo di missionario medico in Africa, oltre che per altri aspetti della sua personalità. Questo meritevole impegno lo ha portato a costruire un ospedale e ad occuparsi di mortalità perinatale, impegni estremamente coinvolgenti che per un periodo non hanno permesso una partecipazione continua alla vita associativa. Per questo motivo padre Ratti ad un certo momento ha preferito affidare la presidenza ad un altro grande della Medicina Naturale: il Prof.Josef Karl, H.P., autore di moltissimi testi di fitoterapia e terapie naturali. Nel periodo della presidenza di Karl c'è stata un'ulteriore evoluzione delle attività, con un'apertura ponderata alle nuove idee che stanno pervadendo il mondo iridologico: lo studio psico-emotivo attraverso l'analisi dell'iride.
Attualmente la presidenza dell'Assiri è ritornata a Padre Emilio Ratti.  
ESTRATTO DALLO STATUTO

L'Associazione Iridologica Italiana (ASSIRI) ha come finalità lo studio, la ricerca, l'aggiornamento e la diffusione corretta dell'Iridologia mediante:
- organizzazione di corsi di formazione e specializzazione.
- incontri con altre Associazioni iridologiche italiane ed estere.
- impegno per il riconoscimento della professione di iridologo.
- pubblicazione di testi di iridologia e materiale didattico.
- creazione di un centro raccolta dati finalizzati alla ricerca.
- lo studio e la ricerca scientifica nel campo dell'iridologia.
- Promuovere una collaborazione con la medicina tradizionale in modo che l'iridologia possa contribuire attivamente alla richerca ed al mantenimento dello stato di salute dell'individuo.

DOCENTI E RELATORI ASSIRI
COMPONENTI ATTUALE CONSIGLIO DIRETTIVO ASSIRI


Padre dott.Emilio Ratti - Presidente

Dott. Santorelli Angelo - Vice-Presidente I°
Stricker/Di Gilio Luisa -Vice-Presidente II° - Responsabile segreteria e rappresentante legale
Biancon Oscar - Consigliere
Casalis Gabriella - Consigliere
Majolino Giuseppe - Consigliere
Dr.ssa  Minafra Marcella - Consigliere
Spizzirri Francesco - Consigliere
Dr.ssa Thomas/Gaggiotti Claire - Consigliere


 --------------------------------
Padre Emilio Ratti


Medico Chirurgo – Iridologo – Esperto in Fitoterapia e Medicina Naturale-




Angelo Santorelli



Medico Chirurgo – Gastroenterologo - Iridologo – Esperto di Medicina Integrata






Aloisia Stricker/ Di Gilio



Segretaria storica di Siegfried Rizzi – Resp. Segreteria





Biancon Oscar



Naturopata - Erborista - Iridologo





Casalis Gabriella



Dietista – Naturopata – Iridologa






Maiolino Giuseppe



Erborista– Iridologo





Minafra Marcella


Psicologa / Naturopata/ Informatica




 Spizzirri Francesco



Naturopata heilpraktiker / Iridologo / Nutrizione /Tecniche Manuali Riflessogene





Thomas/Gaggiotti Claire



Naturopata / Floriterapeuta / Iridologa / Master Reiki


COMPONENTI COLLEGIO PROBIVIRI ASSIRI



 Maria Lisa Biasio – Padova
 

Erminio Congiu - Siniscola
 

Suor Caterina Kanellov Eftychia  (Grecia)

 




 
Torna ai contenuti | Torna al menu